domenica 7 febbraio 2010

Venerdì di cena con gli amici e pensieri.........
















buona domenica a tutti, mi ero ripromessa di fare un giro tra i vostri blog questo fine settimana, ma ci sono riuscita davvero poco, o almeno non come avrei voluto....venerdì mattina intorno alle 10.00 circa mi è presa una ansia assurda....mi dicevo dovrà succedere qualcosa....camminavo per la mia città, per i giri d'ufficio ed avevo questo senso di inadeguatezza che mi accompagnava...inforco il mano il telefonino e chiamo la simona...non mi risponde....poi chiamo silvia, lei mi risponde e mi dice che è tutto apposto....ma non mi rassereno....alle 12 chiamo la mia mamma....il mio mondo cambia di colpo....continuo la mia giornata con le lacrime agli occhi il naso che cola in uno stato quasi di trans...la cena a casa mia era fissata già da tempo, le persone che vengono sono cari amici sono certa capiranno...e così è stato, poi cucinare comunque mi fa bene...le ricette sono molte oggi vi posterò la più semplice, cioè gli spiedini di batata rossa, prugne e pancetta piccante ottimi....per chi non la conoscesse la batata rossa è un vegetale ricchissimo, non si trova in giro, io la prendo dal produttore, viene usata per l'esportazione, me l'ha fatta conoscere la simona, in italia la portò cristoforo colombo....comunque assomiglia ad una patata, io l'ho lavata e sbucciata tagliata in pezzetti sottili ed alternata degli spiedini con prugne arrotolate di pancetta, poi passata nel forno per una decina di minuti, buonissimi....la cena poi si componeva di varie portate, piano piano posterò tutto......mi sento così strana...nel senso mi sembra così strano dover continuare a condurre una vita normale dopo aver saputo che per papà non c'è più nulla da fare....una delle persone più importanti della mia vita affronta con sofferenza il suo ultimo viaggio ed io devo far finta di nulla??? voi mi direte è la vita sii forte ecc ecc, so di non essere ne la prima ne l'ultima, purtroppo, che molti hanno sofferto e soffriranno come me ed anche di più, purtroppo,...ma io penso che lui a soli 65 anni, vedo mia madre soffrire, mia nonna che ha perso due figli ed un marito, soffrire per mia madre e mi sento impotente....non so se riuscirò ad essere come molti di voi mi dicono forte...vorrei chiudere gli occhi e riaprirli quando tutto sarà finito, la ragione mi dice stai vicino a tuo padre per il periodo che resta, ma l'uomo nel letto sofferente a volte incosciente è stanco, davvero tanto stanco, pieno di dolore.... è giusto tutto questo...mia madre è giusto tutto questo??? scusate lo sfogo, mi passerà.............mi sento molto vigliacca,vi auguro buona domenica.........

16 commenti:

Laura ha detto...

Non sentirti vigliacca, io sto nella tua stessa situazione...mio padre ha 64 anni e dal mese do ottobre stiamo vivendo un incubo, ci è crollato il mondo addosso, di colpo ti cambia la vita e non puoi fare nulla!
Si cerca di andare avanti bene o male e di farsi forza per i nostri figli e la famiglia, cercando di non far trapelare niente ma poi sfogandoci di nascosto!
Un abbraccio, Laura !

p.s.
Scusami tu per lo sfogo.

manu ha detto...

laura grazie hai centrato in pieno il mio stato d'animo, ti abbraccio fortissimo grazie per la tua testimonianza!!!!grazie ancora, non sai che bene mi hai fatto.......

cassandrina ha detto...

No non è giusto per niente, è terribile ed è una sofferenza troppo grande, un tormento troppo forte perché ci sia un senso....di peggio c'è solo la perdita di un figlio, ecco, essere costretti a sopravvivere a tuo figlio quella è l'unica tragedia che superi quella che ora stai affrontando tu.
In passato ho vissuto, malissimo, una situazione simile alla tua e mi ricordo che stavo così male che continuavo a ripetermi che qualsiasi cosa avessi fatto per meritarmi quel calvario ormai avevo scontato le mie colpe, qualsiasi fossero ero ampiamente in credito con la vita...........insomma più cercavo un senso meno lo trovavo, solo negli amici ho trovato conforto e la loro vicinanza e i loro silenzi sono stati importantissimi!

Un abbraccio forte


Fabi

Cristina ha detto...

giro spesso per il tuo blog cosi bello oggi mi permetto di lasciarti un commento ho vissuto la tua situazione mio padre eveva 56 anni. Di colpo ti ritrovi a vivere in un incubo e non sia più chi riuscirai a sostenere tuo padre che se ne sta andando tua madre che ha bisogno di tutta la tua forza e te che vorresti tornare piccola ed essere solo consolata e rassicurata. io cercavo e trovavo la forza negli occhi di mia figlia. ti abbraccio forte .Cristina

Matteo ha detto...

Ciao
Il tuo post mi ha fatto venire le lacrime. A me è morta una cugina di 20 anni per una malattia genetica rara e sapevamo dalla nascita che non ci sarebbe stato nulla da fare, la vita continua nonostante l'inadeguatezza e la voglia di non voler capire la morte, quello che ho imparato è che inrealtà quello che le è bastato era solo l'affetto che le volevamo, il resto non conta.
Ti crolla il mondo addosso, tutto ti sembra ingiusto ma poi piano piano riesci ad apprezzare la vita per quello che è: amore!!!! Sfrutta il tuo amore per superare questo momento difficile e quando ti servirà troverai sicuramente un'amico o amico che sapranno darti la loro spalla per superare tutto.
Baci.

manu ha detto...

grazie.....mi siete di grande aiuto!!!!!!grazie a tutti

NIGHTFAIRY ha detto...

Ciao Manu, sai che anche il mio papà non sta bene, da quasi un anno e mezzo la vita é diventata una sofferenza, ogni giorno é una preoccupazione, i pensieri un tormento..mi tengo tutto dentro, perché lui deve stare sereno..Non so dove prendere la forza, non saprei dirti dove cercare, da dove attingere, ma provaci..per lui..Un bacione

Simo ha detto...

In questi momenti a volte le parole non escono, non si sa cosa dire...io ti abbraccio forte Manu!

Claudia ha detto...

Cara.. ma che vigliacca e vigliacca.. Ti abbraccio forte forte.. a volte basta questo più di mille parole!

emilia ha detto...

Impoteanza, rabbia, angoscia e tanto dolore. Purtroppo mi accompagnano ancora, ed è passato quasi un anno.
Cosa posso dirti ? Sii forte ? Impossibile. Posso solo dirti di stare accanto a tuo padre e di lasciarti andare a tutte le emozioni.
Ti abbraccio forte, in questi momenti un abbraccia parla di più di mille parole.

dario ha detto...

cara Manu, non devi sentirti vigliacca!!
Laura ha perfettamente ragione!!!
ti sono vicino e ti abbraccio

Rossa di Sera ha detto...

Un fortissimo abbraccio a te, cara, stai tranquilla, ok?...

Mirtilla ha detto...

tesoro,i nn ti posso dire proprio niente,questi sono dolori cosi intesi e profondi che non si possono spiegare ne superare, e'come una ferita ,all'inzio sanguina,piano piano diminuisce ma la cicatrice rimane,ed e'giusto che sia cosi
tvb

lallabai ha detto...

non ho parole...non ti conosco ma ti mando un grande abbraccio

emamama ha detto...

No cara Manu non è giusto..per niente giusto..sono passati ormai diversi anni...ma ancora in me c'è tanta rabbia...era stato tanto tanto male e quando si pensava stesse meglio se n'è andato lasciandomi un vuoto incolmabile...era.. il mio tutto!!Ma la vita continua Manu cara,i figli,il marito..i problemi e le preoccupazioni di tutti i giorni hanno occupato la mia mente...e quindi ti dico non sei affatto vigliacca ...fatti forza..
ti abbraccio forte forte Enza

Anonimo ha detto...

mi spiace davvero tanto, sono stata un'egoista, talmente presa dai miei problemi e dai miei guai che non solo nonavevo letto, ma cosa più grave non ti ho chiesto di lui. sono imperdonabile ma credimi mi è rimasta poca lucidità, credo te ne sia resa conto. Spero perdonerai la mia mancanza, scusa davvero. un abbraccio forte.

questo blog non è una testata giornalistica: viene aggiornato con cadenza casuale a seconda degli umori dell'autrice. pertanto non è e non vuol essere un prodotto editoriale, ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001, bensì un semplice archivio personale e condiviso di immagini e chiacchiere in libertà.Alcune delle foto presenti su questo blog sono state reperite in internet : chi ritenesse danneggiati i suoi diritti d'autore puo' contattarmi per chiederne la rimozione.

i miei gioielli...

i miei gioielli...

mi trovi anche qui

Il Bloggatore - Cucina a href="http://www.blog360gradi.com/"> Blog360gradi - L'aggregatore di notizie a 360° 
provenienti dal mondo dei blog!

La mia raccolta light